Luciana Mulas

Luciana Mulas, nata nel 1930 e scomparsa nel 2017, ha fotografato per trent’anni i volti dei personaggi del panorama culturale tra gli anni 70 e gli inizi del nuovo millennio.

La fotografia è stata una vocazione di famiglia: i fratelli Ugo, Maria e Mario sono fotografi e Mario Dondero e Franco Piavoli frequentavano la casa Mulas a Pozzolengo, paese bresciano tra il Lago di Garda e le colline moreniche.

Nel 1961 avvenne il passaggio al professionismo, Luciana iniziò a fotografare con il fratello Mario gli spettacoli del Piccolo Teatro di Milano e, nel capoluogo lombardo, nel 1973 aprì il proprio studio personale.

In quegli anni Luciana era ovunque: fotografò il Cenacolo di Leonardo per il New York Times; frequentò i teatri italiani di Milano, Genova, Prato, Torino, Brescia; lavorò inoltre per la Triennale di Milano e per i più importanti festival teatrali e cinematografici.

Luciana fu legata al teatro di Giorgio Strehler, regista e direttore unico del Piccolo Teatro di Milano, verso il quale ha diretto gli sforzi maggiori e dove, nella scelta degli spettacoli, pose l’uomo sotto la lente d’ingrandimento, indagando l’uomo e la società, l’uomo e se stesso, l’uomo e la storia, l’uomo e la politica.